mercoledì 4 febbraio 2009

San Valentino




Tra qualche giorno sarà San Valentino, ma forse non tutti sanno le origini di questa festa...per chi è curioso invito a leggere ciò che segue, tratto da Wikipedia.

Chi era San Valentino?
"San Valentino (Interamna Nahars, ca. 176 – Roma, 273) fu un vescovo e un martire cristiano. Venerato come santo dalla Chiesa cattolica, da quella ortodossa e successivamente dalla Chiesa anglicana, è patrono degli innamorati, delle città di Terni e di Vico del Gargano. Le reliquie del santo si trovano a Terni presso la Basilica di San Valentino: tali reliquie pare furono portate nella città dai tre discepoli del filosofo Cratone, Apollonio Efebo e Procuro, convertiti dal futuro santo, e che per questo trafugamento furono martirizzati. È conosciuto anche come san Valentino da Interamna o san Valentino da Terni."

Quali sono le leggende legate a questo santo?
"Sono molte le leggende, entrate a far parte della cultura popolare, su episodi riguardanti la vita di questo santo:
  • Una leggenda narra che Valentino, graziato ed "affidato" ad una nobile famiglia, avrebbe compiuto il miracolo di ridare la vista alla figlia cieca del suo carceriere, Asterius: Valentino, quando stava per essere decapitato, teneramente legato alla giovane, la salutò con un messaggio d'addio che si chiudeva con le parole: dal tuo Valentino....
  • Un'altra narra come un giorno il vescovo, passeggiando, vide due giovani che stavano litigando ed andò loro incontro porgendo una rosa e invitandoli a tenerla unita nelle loro mani: i giovani si allontanarono riconciliati. Un'altra versione di questa leggenda narra che il santo sia riuscito ad ispirare amore ai due giovani facendo volare intorno a loro numerose coppie di piccioni che si scambiavano dolci effusioni di affetto; da questo episodio si crede possa derivare anche la diffusione dell'espressione piccioncini.
  • Secondo un altro racconto popolare, Valentino, già vescovo di Terni, unì in matrimonio la giovane cristiana Serapia, gravemente malata, e il centurione romano Sabino; l'unione era ostacolata dai genitori di lei ma, chiamato dal centurione al capezzale della giovane morente, Valentino battezzò dapprima il giovane soldato e quindi lo unì in matrimonio alla sua amata, prima che entrambi cadessero in un sonno profondo. Nel 1699 giungono a Bientina dalle catacombe di San Callisto sulla Via Appia i resti mortali di San Valentino. La fama dei miracoli subito attribuitigli gira la Toscana; nel 1717 lo stesso granduca di Toscana Gian Gastone de’ Medici viene a venerarne le spoglie. Identico omaggio al santo viene reso nel 1766 e 1768 dal Granduca Pietro Leopoldo di Lorena. La festività del Santo Patrono di Bientina si tiene nella domenica di Pentecoste ed i festeggiamenti si protraggono anche nei giorni seguenti.[...]"

Com'è nata la festa di San Valentino?
"Questa festa venne istituita un paio di secoli dopo la morte di Valentino, nel 496, quando papa Gelasio I decise di sostituire alla festività pagana della fertilità (i lupercalia dedicati al dio Luperco) una ispirata al messaggio d'amore diffuso dall'opera di San Valentino. Tale festa ricorre annualmente il 14 febbraio ed oggi è conosciuta e festeggiata in tutto il mondo. La città di Terni, che custodisce delle reliquie del santo, nel mese di febbraio, rende omaggio a San Valentino, patrono della città, con una cornice di appuntamenti culturali, riflessivi, di festa, ma anche liturgici volti a tenere insieme la dimensione religiosa delle celebrazioni del Santo e quella civile delle iniziative ispirate alla forza evocativa dello stesso."

Come viene celebrato San Valentino?
"La pratica moderna di celebrazione della festa, centrata sullo scambio di messaggi d'amore e regali fra innamorati, risale probabilmente all'alto medioevo. [...] Soprattutto nei paesi di cultura anglosassone, e per imitazione anche altrove, il tratto più caratteristico della festa di San Valentino è lo scambio di valentine, bigliettini d'amore spesso sagomati nella forma di cuori stilizzati o secondo altri temi tipici della rappresentazione popolare dell'amore romantico (la colomba, l'immagine di Cupido con arco e frecce, e così via). A partire dal XIX secolo, questa tradizione ha alimentato la produzione industriale e commercializzazione su vasta scala di biglietti d'auguri dedicati a questa ricorrenza. La Greeting Card Association ha stimato che ogni anno vengano spediti il 14 febbraio circa un miliardo di biglietti d'auguri, numero che colloca questa ricorrenza al secondo posto, come numero di biglietti acquistati e spediti, dopo Natale."

...infine la domanda che tutti si pongono: Cosa regalo al mio partner per San Valentino?(questo non è tratto da Wikipedia eheh)
Premesso che feste come questa tendono ormai ad essere troppo commerciali perdendo quindi il loro significato (vedi ad esempio la Festa della Donna), posso comunque capire che molte persone vogliano festeggiarla facendo un dono al loro partner, ma spesso si è scevri di idee, quindi per aiutarvi vi darò qualche consiglio in merito.
Io generalmente amo fare regali manuali e personalizzati, quindi la prima cosa che vi posso suggerire è di creare qualcosa di veramente vostro, che racconti di voi e della vostra storia, magari un bel cd di canzoni che facciano da colonna sonora ad una slide di foto; potete scrivere una bella poesia oppure preparare una gustosa cenetta. Altre idee carine potrebbero essere comprare i biglietti per un concerto, concedersi un weekend in qualche borgo romantico, creare un gadget con la vostra foto, online ormai si trovano siti dove poter realizzare questo tipo di cose (uno ad esempio è www.ricordaonline.it), acquistare un bel capo di intimo...
In tutti i casi ciò che consiglio è fare un regalo che parli di voi, senza spendere troppi soldi o regalando cose inutili e impersonali. Alla fine quello che conta è volersi bene e rispettarsi, non serve di certo un regalo per dimostrare il nostro amore.

Condividi questo articolo

Vota su OKNotizie Vota su Segnalo Vota su Diggita Agregar a DiggIt! Agregar a facebook Agregar a twitter Segnala su Technotizie Vota su Wikio vota su Fai Informazione Vota su Intopic Figo: lo DIGO! Notizie Flash kebuono!

0 battiti d'ali: