giovedì 21 maggio 2009

Le occhiaie: cause e rimedi. Il correttore.




Le occhiaie dipendono da una vasodilatazione dei capillari della palpebra inferiore. L'alone scuro che viene a formarsi può essere transitorio, dovuto ad uno stile di vita stressante, oppure può essere causato da invecchiamento cutaneo, fumo, eccessiva esposizione al sole, dieta non corretta, allergie, gravidanza, problemi circolatori, depressione, anemie, disturbi epatici, renali o gastrointestinali...talvolta le occhiaie possono essere anche ereditarie.
Le cause sono quindi molteplici, per questo sarebbe prima opportuno fare una visita medica, nei casi di occhiaie permanenti, in modo da venire all'origine del problema e curarlo.

I rimedi possono essere:
  • Alimentari, quindi una dieta sana composta da liquidi ricchi di vitamina C e K, da sali minerali, frutta e verdura.
  • Naturali, ad esempio impacchi di camomilla o acqua di rose.
  • Dermatologici, come l'uso di creme idratanti per il contorno occhi (io uso "Defence Eye crema antiborse e occhiaie" della Bionike, una linea di prodotti per pelli allergiche e sensibili, che trovate in farmacia a meno di 20 euro).
  • Estetici, ovvero l'uso del correttore, di cui parlerò in seguito.
  • Chirurgici, cioè rimozione chirurgica delle occhiaie tramite blefaroplastica, con un intervento in anestesia locale, o con un intervento laser.

Ora approfondiamo il rimedio più comune, cioè quello estetico: il correttore.

Il correttore per essere buono deve contenere delle sostanze idratanti e traspiranti per non ottenere sull’epidermide l’effetto contrario, e visto che in commercio ne esistono di diversi tipi, andrà scelto in base alla propria pelle:
  • Per pelli secche e sensibili vanno bene i correttori in crema, fluidi o in stick.
  • Per pelli grasse e impure potete prendere gli stick, i correttori a matita o quelli in polvere.
I correttori si differenziano anche nei colori, e uno dei metodi per sceglierlo è quello di individuare il colore complementare a quello delle occhiaie, in modo da attenuarlo e contrastarlo, ovvero:
  • Se le occhiaie tendono al blu, dovremmo scegliere un correttore sui toni dell'arancio.
  • Se tendono al viola, lo sceglieremo di un colore giallo.
  • Se invece hanno un colore vicino al marrone, dovremo sceglierlo sul lilla.
Personalmente questo metodo non mi ha soddisfatto, perciò consiglio di comprare un correttore beige, simile al colore della propria pelle o al massimo un tono più chiaro.

Ma come lo applichiamo?
Innanzitutto prima di applicare il correttore è bene stendere un velo di crema per il contorno occhi e attendere qualche minuto che si assorba. Dopodiché possiamo stendere il correttore sotto l'occhio, ma solo fino a dove arriva l'occhiaia. Uno dei metodi è quello di passarvi sopra un velo di cipria e, se l'occhiaia è ancora evidente, rimettere sia il correttore che la cipria, per poi finire stendendo il nostro fondotinta picchiettando con la spugnetta.

Anche qui non mi sono trovata bene: avendo la pelle un pò secca, la cipria evidenzia ancora di più le piccole rughette, oltretutto se si passa una seconda volta. Perciò il mio consiglio è, dopo aver dato una base di crema intorno all'occhio, stendere il correttore e tamponare con la spugnetta, senza appesantire il viso con troppi cosmetici.

Condividi questo articolo

Vota su OKNotizie Vota su Segnalo Vota su Diggita Agregar a DiggIt! Agregar a facebook Agregar a twitter Segnala su Technotizie Vota su Wikio vota su Fai Informazione Vota su Intopic Figo: lo DIGO! Notizie Flash kebuono!

1 battiti d'ali:

Beatrice ha detto...

Salve ho letto con estremo piacere il suo articolo sulle occhiaie e sui rimedi per risolverle, anche se con un notevole ritardo rispetto alla data di pubblicazione.
Personalmente ho trovato di notevole utilità questo sito tesoro per la mia lotta contro le imperfezioni del viso, spero possa risultarle utile.
La ringrazio.